Mag 11th, 2011

BERTI AUDI BASSANO – PALLAVOLO MEDUNA ASD 3-1 (18-25, 25-19, 25-15, 25-18)

501 views, FEMMINILE, by spera.

Bassano del Grappa, 30.04.2011, ore 20

Una data che nei nostri sogni più dolci stava ad indicare un inizio di festeggiamenti troppo agognati, forse! L’agitazione infatti è alle stelle, la volontà di portarsi a casa tre punti sicurezza per arrivare all’ultima giornata con una tranquillità maggiore (data la difficoltà ampia dello scontro che tocca alla Carinatese in casa contro il San Vito) gioca un brutto scherzo alle medunesi.

Dipende tutto da noi, tose!…la frase storica con cui la Teresa termina ogni suo discorso prepartita, mai fu più azzeccata. La formazione che scende in campo, vede Laura Cavinato in cabina di regia, Samantha Ruoso in diagonale come opposto, Roberta Bandiera e Deborah Sandrin centrali, Elisa Sperandio e capitan Giulia Ostanello schiacciatrici e Cinzia Spagnoletto libero, pronte ad entrare dalla panchina Veronica Lorenzon, Sarah Boèr, Lia Flumian, Silvia Favaro e Anna Tolot.

Riusciamo ad iniziare il match sciolte, nonostante una battuta avversaria forzata (6 errori), il gioco appare fluido e vario. L’andamento del set con infiniti scambi (difese spettacolari da entrambe le parti), sempre portati a casa dallo ospiti, sembra essere viatico per il proseguo della partita (18-25). Ma la musica cambia totalmente nel secondo parziale, nella metà campo liventina tutto sembra non girare più. Partiamo subito e sempre sotto e non riusciamo quasi mai a riagguantare le avversarie subendo, sotto tutti gli aspetti, il loro gioco d’esperienza. Dai 9 metri, pur cercando la l’ace, non riusciamo a mettere in difficoltà la linea di ricevitori bassanese, il loro attacco sulle ali appare di un altro livello, il nostro muro (spesso a 1, su zona 2 soprattutto) non riesca ad opporre resistenza e quando viene servito l’altissimo primo centro va facilmente sopra chiunque e dietro per Spagnoletto diventa un’impresa tentare di tenere le bordate. Seppure la seconda linea lavori bene in ricezione (un sentito grazie da parte mia per avermi letteralmente preso di mira), il nostro gioco non riesce ad essere efficace e a sorprendere le avversarie e in particolar modo il libero (alla faccia dei 34 anni) che è sempre posizionato nel punto migliore al momento giusto. Il cambio, dopo la metà del 4° set purtroppo, di Ruoso per Flumian e di Cavinato per Lorenzon, non portano gli effetti sperati e l’andamento del set non cambia di molto. Cosa si sia spento, i parziali ne sono prova (25-19, 25-15, 25-18) tra le trevigiane non è di facile spiegazione e l’ironia a fine gara di qualche atleta di casa, forte di aver sconfitto sia all’andata che al ritorno la prima della classe, non può che rendere la sconfitta ancora più amara e dura da digerire.

Totalmente irrazionale, nervosa, poco solida e lucida la prestazione offerta dal D.T.R., da dimenticare. L’Ezzelina ovviamente a Montebelluna va a fare i 3 punti (sudando non poco) e così sabato prossimo in casa sarà davvero l’ultima spiaggia … PROMOZIONE DIRETTA O PLAY OFF!?!?!?!

DEGNO DI NOTA:

BASKETBALL assistiamo ad una partita giovanile di pallacanestro prima di scendere in campo e troviamo anche qui con chi prendercela … ma questi genitori perché non se ne stanno fuori dalle palestre!?! È triste ma in certi casi sono proprio la rovina dei figli (mi permetto di dirlo perché sono anche allenatrice e ne vedo di tutti i colori). Da sottolineare la necessità poi di pulire il parquè (l’identità di certi accumuli molli e bianchi in campo non ci teniamo a conoscerla) SPORTIVITA’ ED ELEGANZA

SPOGLIATOI mamma mia quanti spostamenti ci fanno fare. DISCOTECA LABIRINTO

BIONDE IN PANCHINA la mia poca simpatia per le donne diciamo così non mediterranee è abbastanza conosciuta, ma le due sceme atlete infortunate (credo) presenti nella panchina bassanese, avevano davvero un quoziente intellettivo da paura. FUGA DI CERVELLI

 DIRIGENTE AVVERSARIO “Che soddisfazione, ragazze, aver fatto colpo su un sessantenne! Dite la verità … quanto mi invidiate?!?” Si ricordava di me e del mio soprannome dall’andata per un piacere che avevo chiesto alla panchina del Bassano e mi invita pure a fine gara alla loro festa! Non potevo chiedere di più a questa serata A STROKE OF LUCK J

FOTO un vero book, quello offerto da capitan Ostanello e Sperandio (già malinconiche per l’avvicinarsi di fine stagione) per non parlare dei video chicca di Cavinato! REMEMBER

LACRIME CONTESSA è molto nervosa a fine gara la nostra seconda palleggiatrice, forse avrebbe voluto dare e dimostrare di più nel corso di questa gara … ma si riprende presto in corriera pensando alle poche ore che la dividono dal compleanno di una persona a lei tanto cara. INNAMOREZZA

2° ARBITRO non so se è più sveglio lui o la seria collega, tra l’altro biondissima, sul seggiolone  … la battaglia è ardua! Certo è che i mani fuori non li vede ma le belle NA … MANI della Cavinato si! BUONGUSTAIO

OSTI SHOW prima della partita il capitano si distingue per delle prestazioni canore e danzanti fuori dal comune … cliccate i video sulla sua bacheca FB, meritano davvero! MVP

VOLTI INCREDULI quelli che scorgiamo dopo il fischio finale tra i nostri genitori e supporters … a me basta incrociare lo sguardo deluso e triste della Rosi per intuire la loro delusione! GENEROSI

RITORNO tutto d’un fiato, dopo una veloce cena al sacco, andata a molte di traverso dato l’umore sotto i tacchi! Ma la positività che comunque si respira è indice di un gruppo sempre più coeso e unito e che crede fermamente nell’impresa … l’obiettivo è ancora lì alla portata e la volontà di tutte è chiara. URLANDO CONTRO IL CIELO …

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.