Dic 6th, 2011

ALPIFIND (BL) – PALLAVOLO MEDUNA (TV) 3-1 (23-25, 25-19, 25-18, 25-12)

877 views, MASCHILE, by Timidone.

Belluno, 03/12/2011.

Dicembre è uno dei mesi più amati visto che si identifica con il panettone, i regali e le feste natalizie: invece la prima gara dell’ultimo mese dell’anno ha portato in dote alla Pallavolo Meduna la sesta sconfitta in 8 gare, la conferma del terz’ultimo posto in classifica e come se non bastasse l’infortunio all’opposto Fantin (sospetto stiramento al polpaccio destro, ma solo in settimana sapremo la tipologia e l’entità del problema).

Non era di certo una partita semplice quella che vedeva i liventini confrontarsi contro l’Alpifind Belluno, formazione costruita per frequentare le zone alte della graduatoria e per oltre metà gara quello che si è visto non è stato un divario netto anzi si sono viste 2 ottime squadre che hanno giocato punto a punto sfruttando l’una i punti deboli dell’altra.

I nostri sono al completo e si presentano con Fabio Cigagna in regia e Sirio Fantin opposto, Alessandro Carniel e Michele Nardo al centro, Luca Conforti e Simone Puppi sulle ali e Massimiliano Giuliari libero, a disposizione Andrea Cusin, Andrea Zanchettin, Andrea Venturin, Tiziano Oggian, Diego Davidetti e  Giuliano Bonadio.

Molto combattuto il primo parziale, vinto sul filo di lana dagli ospiti dopo essere andati a braccetto con i bellunesi fino al 23 pari e lo stesso si verifica nel secondo set, stavolta fino al 19, quando un break negativo degli schiacciatori giallo-blu garantisce il pareggio ai padroni di casa.

Si va al terzo e per molti versi decisivo set, Belluno si affidano all’opposto ed alla buona vena dei centrali, Carniel e compagni rispondono con il servizio e con il muro: sul punteggio di 8-9, Fantin si ferma per il problema al polpaccio poco sopra citato e la partita sostanzialmente si conclude: Venturin sostituisce l’infortunato, saltano alcuni equilibri, le soluzioni in attacco diminuiscono, la ricezione cala e il 25-12 dell’ultimo set è sin troppo ingiusto per quanto visto al Pala Dal Mas.

Onore ai vincitori ovviamente (presentatisi peraltro con soli 8 effettivi a referto), qualche rammarico e molti motivi di riflessione in casa giallo-blu, dove Bellinaso dovrà anche affrontare la sicura assenza di Fantin già giovedì per gli ottavi di Coppa Veneto (nuovamente a Belluno alle ore 20.00 ospiti del Dolomia).

L’intensa settimana si concluderà con la gara casalinga contro l’Euromeccanica Rosà (VI): l’imperativo categorico è fare punti.

S.P.

 

LA RIFLESSIONE DI SIMONE (EX PAGELLONE DI SIMONE)

Ormai sono molte settimane che affronto il foglio di Word per scrivere gli articoli con il medesimo stato d’animo con cui vado dal dentista: con malessere.

Un malessere particolare, che nasce in modo impercettibile, cresce inesorabilmente fino a quando il trapano elimina la carie, sparisce quando ritorno a casa e colpisce un’ultima volta quando devi saldare il conto del dente otturato: forse raccontare queste sensazioni serve più a me che ai lettori dei miei articoli, sempre se ne esistono, di sicuro è un modo per sfogare la cocente delusione che sabato notte mi ha fatto dormire si e no 5 ore.

Abbiamo giocato bene per 2 set e un quarto, personalmente ero convinto avremmo potuto non dico vincere ma almeno fare un punticino: invece ci siamo beccati un bel 25-12 nel quarto set e siamo andati a casa contando più alberi di Natale che punti fatti.

I giov3div3rsi procedono a gonfie vele, io di gonfio ho solo il fegato (di bile e non di birra…) e non ho alcuna voglia né stimolo per scrivere pagelle sulle quali ridere visto che la voglia sarebbe quella di piangere.

Mi sento solo di dire in bocca al lupo al prode Sirio per un veloce rientro in palestra e a tutti noi per le prossime partite.

Simone

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.