Novembre 30th, 2010

PALLAVOLO MEDUNA ASD- JUNGHEINRICH (PD) 0-3 (21-25, 21-25, 22-25?

560 views, MASCHILE, by minanove.

Ancora una sconfitta per la Pallavolo Meduna nel campionato regionale di serie C, che nulla ha potuto davanti alla maggior caratura tecnica dello Jungheinrich Loreggia (PD).

Padroni di casa in campo con Fabio Cigagna in regia in diagonale con Simone Puppi, Michele Nardo e Luca Panto al centro, Andrea Cusin e Massimiliano Giuliari di mano, Giuliano Bonadio libero.
Non tragga in inganno il risultato finale, perché il match è stato giocato per lunghi tratti alla pari e sarebbe stato difficile notare i 15 punti di divario che dividevano le due squadre in classifica.

Il primo set si è rivelato con tutta probabilità  lo spartiacque per il prosieguo del match: sul 20 pari l’arbitro fischia fallo di 4 tocchi su un buon attacco da seconda linea di Puppi e, un paio di azioni dopo, compie lo stesso marchiano errore su un bel mano-fuori di Giuliari, parziale agli ospiti che ringraziano e delusione per i locali che si innervosiscono. Infatti nel secondo set, sotto per 18-13, coach Gerotto è costretto a far entrare Tiziano Oggian e Fabio Baldo nella diagonale palleggiatore-
opposto ed il cambio produce effetti positivi riportando il punteggio sul 19-19 e poi sul 20-20: purtroppo ci pensa Chinellato con 2 ottime battute e un attacco a chiudere il secondo parziale per il Loreggia.La musica non cambia nel terzo set, Cusin e compagni stavolta non crollano ma manca la freddezza per chiudere i punti importanti.

Questa la cronaca della partita: ad una valutazione piu’ ampia non si può non segnalare il valore del sestetto patavino, parso già  attrezzato per il salto nel campionato nazionale di B2, ma contro il quale la Pallavolo Meduna non ha demeritato, facendo vedere buone cose soprattutto al centro, mancando sicuramente in battuta e e in parte nell’attacco di palla alta. La classifica non cambia, si lavora in palestra in vista della trasferta contro lo Chioggia (VE) per un’altra difficile partita, in attesa di un calendario piu’ favorevole che permetta di risalire la china dopo un inizio stagione a dir poco complicato.
S.P.
PAGELLONE:
Voto 5 a Fabio Cigagna: stavolta il bocia applica alla lettera lo storico motto ‘una a mi, una a ti, una al can€, sovente perde il filo del discorso, in banda impreciso, in posto due non pervenuto, sostituito per gran parte del secondo e del terzo set, ha bisogno di maggior tranquillità  e secondo me dovrebbe anche smetterla di concionare continuamente con il cellulare! DISTRATTO.
Voto 7- a Luca Panto: una partita ottima al centro, forse la migliore della stagione. Non è dato sapere se la cosa sia dovuta al fatto che si trovava davanti la sua ex squadra o ad un’improvvisa forma strabiliante o a qualche incrocio astrale, però ha giocato veramente bene, a muro invece ha ancora molto da lavorare. Resta sempre inarrivabile per l’umorismo, Fabio Baldo sta ancora cercando di capire la freddura di lunedì! GIGIONE.
Voto 5/6 a Michele Nardo: partita difficile la sua, poco incisivo in attacco, impalpabile a muro, poco ficcante in battuta. Abbiamo bisogno di lui come una pizza ha bisogno della mozzarella (ma potrei anche dire come Gerry ha bisogno di un paio di ciabatte per la doccia”), però come fotografo ha una carriera assicurata! APPANNATO.
Voto 6- a Andrea Cusin: il capitano non sfodera una delle sue prestazione monstre, ma fatica e non poco in attacco litigando spesso con le palle che gli spedisce Six. In ricezione non va malissimo, forse è impreciso sui palloni piu’ facili, a muro soliti problemi di posizione, e poi povero, la moglie (che si arrabbia sempre per le mie pagelle e non capisco perché”) continua a vincere lui a perdere, dobbiamo stargli vicino! VOLANO.
Voto 6+ a Massimiliano Giuliari: anche stavolta l’ex libero esce a testa alta dal campo, concreto come sempre in attacco e positivo in ricezione, forse potrebbe migliorare in battuta e a muro, dove spesso tende a finire a murare l’arbitro, poi il seggiolone, poi la balaustra, poi gli spalti e poi il muro del palazzo di Meduna. Però il ragazzo si farà  anche se ha le spalle strette! GIOVANISSIMO.
Voto 6+ a Giuliano Bonadio: buona la partita del nostro libero, che ha tenuto anche davanti alle bordate di Chinellato. Speriamo risolva i problemi fisici che lo affliggono, può sicuramente essere un valore aggiunto. So per certo che deve ancora riprendersi per aver cenato vicino a Bum Bum e di fronte a Luca ‘freddura€ Panto, recito il mea culpa da domenica per l’accaduto! CONSIGLIERE.
Voto 6+ a Andrea Venturin: dopo aver firmato in velocità  il contratto come testimonial per la Monclear fino al 2012, il nostro Borriello si presenta all’appuntamento con la sua solita positività , entra per far rifiatare Cusin, solido in ricezione, concreto in attacco e soprattutto esce vittorioso dal confronto con la sorte che lo rimette in battuta sul 24-22 per gli avversari ma perde perché lui non sbaglia! GLADIATORE.
Voto 6+ a Tiziano Oggian: il basso palleggiatore bello con l’alta fidanzata bellissima viene gettato nella mischia sul 18-13 in favore degli avversari, e con la sua grinta lancia la riscossa che purtroppo non permette la vittoria del set, ma mantiene i suoi in partita. Vive sempre sul filo che separa un buon palleggiatore da un bidone, a volte cade da un lato, a volte dall’altro, ma in pizzeria sfodera una grande conoscenza del mondo del lavoro proponendosi in un’
interessantissima discussione su gestione delle risorse e formazione del personale! CICERONE.
Voto 6 1/2 a Fabio Baldo: gettato nella mischia assieme a Tizi nel cambio della diagonale palleggiatore-
opposto durante il secondo set, il ragazzo pensa poco e tira tanto, non so se abbia fatto 6 punti su 7 palle o cose simili, insomma chapeau. Incosciente al punto giusto, aggressivo quanto basta, stavolta non si perde nello sproloquio e i risultati si vedono, probabilmente avrebbe meritato di partire anche nel terzo set. La direzione artistica delle ‘feste€ sta valutando se invitarlo alla prossima che verrà  organizzata, anche se il buon Fabio è sicuramente maestro nell’autoinvitarsi ad ogni compleanno, laurea, appuntamento anche di sconosciuti di cui viene a conoscenza! PORTOGHESE.
SV Diego Davidetti e Stefano Cigagna: Gigi è senza voto solo perché non entra in campo, gli darei 8 tutte le volte perché ha una moglie molto bella e perché credo abbia un’auto con i fari allo xeno, Stefano è condizionato dal lavoro e forse sedersi vicino a me gli porta pure sfiga, però se inaugurano un locale nel raggio di 100 km lui c’è! PRESENTI.
Simone Puppi: come sempre”a voi!

Back Top

Risposte a“PALLAVOLO MEDUNA ASD- JUNGHEINRICH (PD) 0-3 (21-25, 21-25, 22-25?”

  1. PUPPI: voto 6+ d'incoraggiamento! Va detto e ricordato che il ruolo non è propriamente il suo, ma lui da giocatore esperto fa buon viso a cattivo gioco e cerca di eseguire il suo compitino senza sbavature.
    Il palleggiatore sulla sua diagonale gioca alla "viva il parroco" e butta palloni in zona due con la precisione che avrebbe Ray Charles se giocasse a volley.
    Cerca di non affondare tirando fuori dal cilindro qualche colpo degno del suo repertorio evitando così di rimanere nell'anonimato. SENTINELLA

    [Rispondi]

    il principe at

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.