Aprile 30th, 2012

PALLAVOLO MEDUNA (TV) – AGRICOLA 2000 ISOLA DELLA SCALA (VR) 1-3 (12-25, 20-25, 25-23, 17-25)

931 views, MASCHILE, by Timidone.

Meduna di Livenza, 28/04/2012.

La Pallavolo Medunasi congeda dal proprio pubblico cedendo alla capolista Agricola 2000 (VR) dopo una partita nervosa e combattuta più di quanto dica il risultato finale (1-3).

A causa delle assenze di Michele Nardo e dell’acciaccato Andrea Venturin, coach Bellinaso non ha molte frecce al suo arco e schiera Fabio Cigagna al palleggio e Luca Conforti fuori-mano, Alessandro Carniel e Diego Davidetti come centrali, Andrea Zanchettin e Simone Puppi sulle ali, Giuliano Bonadio libero, a disposizione i soli Tiziano Oggian e Andrea Cusin.

Dopo un primo set dominato in lungo e in largo dagli ospiti, i nostri registrano servizio e attacco e si portano a condurre 14-12 nel secondo parziale: purtroppo dalla palla del possibile 15-12 (nelle mani di Carniel un facile contrattacco di prima), ci si trova a dover guardare un tabellone che dice 18-15 in favore degli scaligeri, grazie ad un proficuo giro in battuta e ad innumerevoli errori dei giallo-blu (compreso un cartellino giallo per comportamento antisportivo a Zanchettin).

Invece di capitolare su tutta la linea, i giallo-blu giocano un ottimo terzo set, sfruttando un calo del servizio avversario e diventando finalmente pericolosi in attacco.

Ma è solo un fuoco di paglia perché lo 0-3 e il 2-5 della quarta frazione fanno andare sul velluto l’Agricola che, non senza qualche parola di troppo sotto rete, chiude 25-17 festeggiando la matematica promozione in serie B.

Sulla metà campo dei liventini resta solo un grande rammarico e la consapevolezza di essere stati per lunghi tratti di gara (e direi anche del campionato intero) i soli artefici del proprio destino.

Cusin e compagni concluderanno la stagione 2011-2012 incasa della seconda della classe, l’U.S. Juvenilia (PD), sabato 5 maggio alle ore 21.00.

S.P.

 

 

IL PAGELLONE DI SIMONE

 

Voto 5 per le gesta tecniche e 10 per le gesta goliardiche a Giuliano “GIULI o IL PRINCIPE” Bonadio: innanzitutto, il 5 è per la mesta prestazione offerta con la racchetta da badmington, ma la grigliata del 25 aprile a festeggiamento del suo compleanno è stata assolutamente perfetta, birra a fiumi, carne di ottima qualità cucinata dalla premiata ditta Cavezzan-Davidetti-Venturin, prosecco come se piovesse, 4 vassoi di profiterelos per concludere, i suoi nuovi Wayfarer nero opaco sono meritatissimi. LUCULLIANO.

 

Voto 24.000 (come i baci cantati da Adriano Celentano) per le gesta goliardiche sia al cavaliere errante che alla dolce cortigiana:

“Era una giornata fresca, le nuvole nel cielo di Mansuè avvolgevano un sole incapace di regalare i primi profumi d’estate.

Nel vociare confuso dei commensali accorsi al baccanale imbandito dal Principe, si stagliava la figura scultorea del prode cavaliere, imponente, bello e bastante a sé stesso.

Davanti, c’era lei, sorridente ed emozionata come una fanciulla al suo primo ballo.

Un attimo, uno sguardo d’intesa e all’improvviso un bacio appassionato quanto inaspettato li avvolse in un laocontico abbraccio.

Il silenzio dei presenti faceva da scudo al triste frastuono del giullare di corte che tanto aveva amato quella fanciulla senza esserne mai ricambiato; trafitto nell’anima dalla visione di quell’anelito d’amore, inerme, si dichiarava prossimo a scelte di vita contemplativa, unica via in grado di lenire le sofferenze che avevano preso il sopravvento.

Non una sola parola si udiva dai presenti, non un’emozione: la forza devastante di un unione tanto intensa aveva riscritto gli equilibri profondi di quella comunità, aveva disegnato nuove geometrie nei pensieri di tutti.

Calava la sera, al baccanale della magione bonadiana, ma ancora si poteva udire, tra le carrozze che si allontanavano sul selciato verso Opitergium, la quiete assordante di quella indimenticabile giornata.”

Potrebbe essere il passo di un romanzo cavalleresco, è solo l’adattamento in chiave stilnovistica del triangolo nostrano Emma Marrone-Stefano Di Martino-Belen Rodriguez a cui ho assistito mercoledì pomeriggio.

Ho volutamente omesso i nomi dei protagonisti (peraltro ormai famosissimi visto che anche chi gli assenti sapevano tutto già il giorno dopo…), credo che ogni altro commento sia assolutamente superfluo. IN ESTERNA.

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.