Mar 20th, 2012

LCM CASALE – S. BIAGIO (TV) – PALLAVOLO MEDUNA (TV) 2-3 (25-23, 26-24, 13-25, 22-25, 13-15)

788 views, MASCHILE, by Timidone.

S. Biagio di Callalta, 17/03/2012.

Per la prima volta in questa stagione, la Pallavolo Meduna infila la seconda vittoria consecutiva contro un LCM Casale combattivo arresosi solo al tie-break.

Dopo una settimana “nera” di allenamenti (Andrea Zanchettin assente per un fastidioso virus) e senza Massimiliano Giuliari (la cui stagione si è chiusa in anticipo a causa della frattura del perone sinistro procuratasi durante una difesa, a lui i migliori auguri di pronta guarigione), erano poche le frecce all’arco di coach Bellinaso che decide quindi di schierare Fabio Cigagna in regia in diagonale con Luca Conforti, Alessandro Carniel e Michele Nardo centrali, Andrea Cusin e Andrea Venturin sulla ali, Giuliano Bonadio libero, a disposizione Tiziano Oggian, Diego Davidetti, Simone Puppi e un Andrea Zanchettin a mezzo servizio.

L’inizio gara non presagiva nulla di buono visto che i padroni di casa, forzando al servizio e senza troppi calcoli tattici, si portano avanti per 2 set a zero dominando un Meduna intermittente come un semaforo notturno.

Dalla terza frazione, fortunatamente, la musica cambia, il Casale cala in battuta e regala qualcosa in attacco, il Meduna rientra sotto la direzione di Oggian subentrato ad un Cigagna in affanno.

Il 7-0 del quarto set sembra garantire il tie-break, ma sarebbe troppo noioso offrire al pubblico uno spettacolo prevedibile: quindi 8-1, 9-2, per arrivare al 17 pari in un’altalena di passaggi a vuoto preoccupanti in cui entrambi i sestetti si giocano lo scettro della poca lucidità, 19-17 per il Meduna, 21-20 per il Casale, 22 pari e 22-25 finale per i gialloblu.

Le tante energie nervose spese delineano un quinto set a senso unico, non tanto nel punteggio (l’inversione arriva sull’8-7 infavore dei nostri) quanto nell’atteggiamento in campo: il 15-13 finale sigilla una vittoria che ha il sapore di 2 punti conquistati più che di uno perso.

Sabato 24 si torna in via Cà Michiel per il match contro l’Alpifind Belluno, con la consapevolezza che il capitolo salvezza, a 6 gare dal termine, è ancora tutto da scrivere.

S.P.

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.