Gen 30th, 2012

PALLAVOLO MEDUNA (TV) – OLIMPIA ZANE’ (VI) 0-3 (16-25, 15-25, 20-25)

786 views, MASCHILE, by Timidone.

Meduna di Livenza, 28/01/2012.

La prima giornata del girone di ritorno riserva una brutta sconfitta alla Pallavolo Meduna che, dopo le ultime due buone prove offerte contro Isola della Scala e Massanzago, soccombe per 3-0 all’Olimpia Zanè (VI).

Dopo oltre due settimane di allenamenti a ranghi ridottissimi, Bellinaso riesce ad avere tutti gli effettivi a disposizione e  affronta la gara con Fabio Cigagna in regia e Luca Conforti opposto, Alessandro Carniel e Michele Nardo al centro, Andrea Zanchettin e Simone Puppi sulle ali con Giuliano Bonadio libero, a disposizione Tiziano Oggian, Diego Davidetti, Andrea Cusin e Massimiliano Giuliari (assente l’influenzato Andrea Venturin).

Pronti, via, e subito un bel break di 4-0 lascia intravedere un finale che purtroppo non sarà quello sperato: un filotto di pallonetti vicentini cade davanti alla difesa medunese schierata come le statuine di un presepe fuori stagione e in attacco le cose non vanno meglio con un asfittico gioco di primo tempo e molti errori su palla alta.

Il secondo set viaggia sugli stessi binari del precedente, sono ancora le palle corte a mettere letteralmente in ginocchio i giallo-blu, Conforti è intermittente come una semaforo lampeggiante, la ricezione cala sotto la pressione continua delle battute avversarie e due errori in attacco di Puppi decretano il 15-25.

Dentro Giuliari per Puppi e Davidetti per Carniel, il terzo set parte a razzo come il primo, ma il 6-1 iniziale è solo un fuoco di paglia che si affievolisce sul 18-20 e si spegne definitivamente sul 20-25.

La sconfitta è quindi una punizione meritata per i ragazzi di Bellinaso che ha dovuto fare i conti sia con un gennaio a dir poco catastrofico dal punto di vista fisico e logistico per le molteplici assenze in allenamento (influenza per Conforti e Davidetti, varicella per Puppi e contrattura alla schiena per Cusin) sia con il precario stato di forma dei rientranti: questo non giustifica la quindicina di pallonetti non difesi e un muro a dir poco inesistente, ma a preoccupare è stato l’atteggiamento abulico con cui la squadra ha approcciato la gara.

Sabato 4 febbraio arriva la trasferta di Castion di Loria, l’augurio è di non ripetere il risultato dell’andata (3-0 per il GSD).

S.P.

 

IL PAGELLONE DI SIMONE

 

Ritorna a piccoli passi la rubrica che tanto mi piaceva scrivere, la carne al fuoco non è molta ma direi che stavolta il protagonista è unanimemente uno solo:

 

Voto 6 per le gesta tecniche e 1.000 per le gesta goliardiche a Fabio “SIX o FIBRA o BOCIA” Cigagna: entra dopo pochi punti per Tizi, fa il suo, qualche imprecisione, nulla di più. Ma tra giovedì e sabato è riuscito a inanellare una tale serie di perle che mi riesce difficile ricordarle tutte. Mi limito a citarne due: rivolgendosi a Maci che mangiava il dolce, se ne esce con un “Maci stà ‘tento, che te sale il glicine!”(si presume, ma non siamo sicuri, che volesse dire glucosio), mentre sabato ha ricordato il titolo del famoso film di Bud Spencer “Due piedi super piatti” (si presume, ma non siamo sicuri, che volesse dire “Due superpiedi quasi piatti”). SPETTACOLARE.

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.