Mar 21st, 2011

JUNGHEINRICH (PD) – PALLAVOLO MEDUNA ASD (TV) 3-1 (25-18, 25-16, 20-25, 25-12)

502 views, MASCHILE, by Timidone.

Loreggia (PD), 19/03/2011.

La capolista Jungheinrich Loreggia (PD) regola in 4 set la Pallavolo Meduna nella diciottesima giornata del campionato di serie C maschile di volley.

Netta e indiscussa la superiorità del sestetto patavino, inciampato solamente in un terzo set regalato a suon di errori ai liventini.

E i nostri ragazzi? I nostri ragazzi si presentano finalmente al completo con Fabio Cigagna in regia, Simone Puppi opposto, Michele Nardo e Fabio Baldo centrali, Andrea Cusin e Andrea Venturin schiacciatori, Giuliano Bonadio libero, pronti al cambio ci sono Massimiliano Giuliari, Diego Davidetti, Luca Panto, Tiziano Oggian e Andrea Zanchettin

Ecco, l’unica cosa completa era la rosa, per il resto la gara è stata connotata dall’incompletezza piu’ assoluta, e questo per dire che poco o nulla ha funzionato, poco o nulla è stato fatto dall’inizio alla fine seguendo un filo logico: non inganni il set che ha evitato il rotondo 3-0, perché l’allenatore del Loreggia ha provato alcuni sostituti forse non all’altezza dei titolari.

Non inganni neppure quest’analisi dal sapore amaro della prestazione offerta dai ragazzi di coach Gerotto poiché lo Jungheirich ha dimostrato ampiamente di valere il primato in classifica ed ha giustificato con ottime giocate il divario che separa le due formazioni.

Detto ciò, esaminando con maggior attenzione l’andamento della gara, si può affermare che il servizio e l’attacco sono stati i 2 fondamentali su cui si è deciso l’incontro: ben 4 battitori in salto patavini che hanno creato voragini nella nostra ricezione, incapaci poi di opporsi a muro agli attacchi di palla alta.

Il terzo set è stato conquistato soprattutto grazie ad un servizio meno aggressivo e piu’ tattico, che forse avrebbe dato potuto essere gestito in questo modo per tutto l’arco del match, visto che tanta era la qualità in attacco degli schiacciatori locali quanta poca quella in ricezione.

Con il senno di poi è facile leggere le molteplici situazioni che si manifestano in campo, ma speriamo che la sconfitta sia almeno utile a dare una scossa al gruppo, prossimamente impegnato in una settimana molto intensa: infatti giovedì 21 la Pallavolo Meduna farà visita all’US. Castellana di Montecchio Maggiore (VI) (gara che si sarebbe dovuta disputare sabato 2 aprile ma anticipata per impegni dei vicentini) per poi ricevere sabato 26 fra le mura amiche il Nautilus Chioggia (VE).

Mancano 6 gare al termine della stagione, la classifica è deficitaria, ma l’esito finale è ancora da scrivere, l’importante sarà affrontare ogni gara come fosse l’ultima.

S.P.

IL PAGELLOUNE DI SIMOUNE

Voto 4/5 a tutti: stavolta sarò piu’ serio del solito (e la cosa è già di per sè preoccupante…), e non mi dilungherò sul fatto extra-pallavolistico (dove siamo non da serie C, ma da Olimpiadi!!!), ma rimarrò come si suol dire “sul pezzo”, ovvero solo sulla gara.

Oggettivamente non tutti sono insufficienti, in alcuni momenti o meglio in alcuni palloni si sono viste delle cose buone, soggettivamente credo che nessuno esca dal palazzo di Loreggia con la consapevolezza di aver fatto il massimo. Poi chiaro che se trovi Chinellato che tira le battute a 450 km/h tutto si complica, se gli attacchi passano sopra al muro pure, se noi battiamo malissimo, muriamo pochissimo e sbagliamo tantissimo ancora di piu’, insomma può succedere di trovare una squadra che ti da l’idea di essere già in un altro campionato, probabilmente nazionale. Quello che è piu’ preoccupante è l’arrendevolezza con cui per esempio abbiamo cominciato il 4 set dopo aver vinto nettamente il terzo, pur con tutte le precisazioni del caso: in 8 secondi eravamo sotto 6 a 0, diventerebbe difficile rimontare contro qualsiasi avversario, figuriamoci contro uno che già di suo non avrebbe bisogno di partire così in discesa. Manca poco piu’ di un mese e nulla è ancora deciso ufficialmente e non deve esserlo nemmeno ufficiosamente: personalmente cercherò di non mettere piu’ il pile giallo che da così tanto fastidio, magari è quello che porta pegola, per il resto direi “uno per tutti, tutti per uno”!!!

Back Top

Risposte a“JUNGHEINRICH (PD) – PALLAVOLO MEDUNA ASD (TV) 3-1 (25-18, 25-16, 20-25, 25-12)”

  1. avatar

    Puppiii…ma non avevi deciso di buttare via il tuo splendido pile giallo della Patagonia del 1995 per acquistare le scarpe che fanno piu’ tendenza in questo momento ovvero quelle di Paul Smith?!?!?
    …per “scamaranzia” famosa nel DTR ^_^

    [Rispondi]

    spera at
  2. avatar

    Cosa significa l’acronimo DTR?

    [Rispondi]

    Timidone at
  3. avatar

    Dream Team Rosa

    [Rispondi]

    spera at

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.