Novembre 18th, 2010

BUSSOLENGO- MEDUNA

380 views, FEMMINILE, by Admin.

Sabato sera le ragazze del Dream Team Rosa hanno affrontato in casa del Bussolengo, la trasferta più lunga del campionato.
Partenza dal palaMeduna alle 16.15 prima fermata casa Lorenzon, seconda fermata ingresso dell’autostrada di Noventa e poi via direzione Verona.

Dopo quasi tre ore di viaggio le Medunine scendono in campo risentendo meno del previsto del “jet lag”. La partita si dimostra, sin dai primi scambi di gioco, molto impegnativa.
Nel primo set le padrone di casa subiscono il gioco delle ospiti, ciò nonostante è un testa a testa tra le due formazioni per aggiudicarsi il primo parziale, che termina sul 25 a 23 a favore del Meduna.
Stemperata la tensione del primo set le ragazze del Bussolengo ripartono con grinta e convinzione determinate a pareggiare i conti, mentre, le ragazze giallo blù calano un pò di concentrazione e subiscono di più.
25 a 21 e si va sull’uno pari.
Il terzo parziale ha come protagonista l’attacco “fast”. Braccate da un muro alto in posto 4, le ragazze della pallavolo Meduna riescono a passare agevolmente con l’attacco veloce da posto 2 del centrale.
Utilizzando un ottimo lavoro di squadra e gran spirito di sacrificio le Teresa’s girl si aggiudicano il terzo set sul 25 a 19.
I primi scambi di gioco del quarto set vedono il Meduna in svantaggio. Le ospiti, però, non si perdono d’animo rimontano e sorpassano il Bussolengo.
Un calo d concentrazione e la perdita di lucidità  portano il meduna a sbagliare gli ultimi decisivi punti e dal 23 a 19 si va sul 24 pari. Da qui una lotta punto su punto per aggiudicarsi il set,
che significava per il Meduna portare a casa altri 3 prezziosissimi punti e per il Bussolengo riamprire la partita.L’ultimo punto del set arriva da un’errore in attacco delle padrone di casa che da la vittoria dell’incontro al Meduna sul 33 a 31.

DEGNO DI NOTA:

– Big Body “GREEN” Bòer: nonostante febbre, tosse e raffreddore affronta una trasferta decisamente impegnativa portando con se i genitori e dei fantastici biscotti per il viaggio;
– L’autogril di Soave: oltre a tentarci con ogni tipo di leccornia, è riuscito a convincere Laura C. di essersi ulteriormente (se mai fosse possibile) rimpicciolita a causa dei ciupa ciupa grandi come dei palloni da volley, vasi di nutella che pesavano quanto lei
e stecche di cioccolata che le arrivavano alle ginocchia;
– L’sms della Sam durante il viaggio di ritorno: non tornando in quel di Meduna ma andando a Vicenza “with love” manda il seguente sms a Ostanello & co. dopo solo un’ora di viaggio: “IO SONO ARRIVATA, VOI?”
la corriera gli dedica questa poesia : Sam Sam ma vaffan…..cuore ci vorranno come minimo ancora due ore!!!!!!

Back Top

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.